UE: 100 anni fa Altiero Spinelli; Prodi, riscoprire utopia. Comitato celebrazioni centenario ricevuto a Palazzo Chigi

(ANSA) – ROMA, 30 agosto

Riscoprire, negli slanci idealisti i Altiero Spinelli, “l’utopia dell’Europa”: è l’invito, e l’auspicio, che il presidente del Consiglio Romano Prodi ha oggi formulato ricevendo a Palazzo Chigi una delegazione del comitato che ha organizzato le celebrazioni per il centesimo anniversario della nascita del pensatore e politico scomparso nel maggio ’86, uno dei padri dell’europeismo. l comitato, di impronta essenzialmente universitaria, ma composto anche di ex collaboratori di Spinelli, federalisti, studiosi, giornalisti, uomini politici ed amministratori, ha illustrato al presidente del Consiglio le iniziative realizzate e in programma per ricordare Spinelli e, soprattutto, renderne di nuovo il pensiero attuale specie fra i giovani. Prodi, un ex presidente della Commissione europea, l’istituzione comunitaria di cui Spinelli fece parte,come commissario, negli anni Settanta, ha dialogato per circa 45 minuti, nella Galleria Deti, col professor Antonello Biagini,
delegato del rettore dell’Università La Sapienza di Roma, professor Renato Guarini, presidente del comitato, e con i professori Fulco Lanchester e Francesco Gui e con tutti i membri della delegazione. Il presidente del Consiglio ha ricevuto in dono pubblicazioni a vario titolo spinelliane o federaliste e – nota un comunicato di Palazzo Chigi – il francobollo che commemora e raffigura Spinelli e la medaglia del Cherubino, simbolo della Sapienza. I portavoce della delegazione hanno ringraziato il governo per avere “rilanciato e rimesso al centro della propria attività” l’Europa e le tematiche europee. Scherzando, Prodi ha commentato, con una battuta in bolognese, poi ripetuta in italiano, "ci voleva poco". L’incontro si è concluso con un invito al presidente a partecipare a un incontro con studenti sul tema dell’atteggiamento italiano sulla riforma dei Trattati europei e ad una delle tavole rotonde organizzate, sui temi europei, dal Comitato in collaborazione con l’ANSA. Le celebrazioni dell’anniversario della nascita, cento anni or sono, di Spinelli avranno il loro culmine domani, proprio nel giorno della ricorrenza. Alle ore 19, presso la sede dell’Aiccre,l’Associazione per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa, in piazza Fontana di Trevi, vi sarà un incontro commemorazione all’insegna del tema "Lo Stato federale europeo: una scelta di libertà, un traguardo della civiltà umana."Nel corso della manifestazione, il ministro Giuliano Amato e diversi altri oratori presenteranno il volumetto di discorsi e interventi europei e “spinelliani” del capo dello Stato Giorgio Napolitano “Altiero Spinelli e l’Europa”, edito per la ricorrenza da il Mulino. Seguiranno testimonianze su Spinelli, intitolate “Nel ricordo di Ulisse”, nome di battaglia dell’uomo politico e pensatore che seppe tenere desta l’idea europeista negli anni della guerra e del nazi–fascismo. La manifestazione proseguirà con la proiezione del filmato “L’Europa non cade dal cielo” di Italo Spinelli e la lettura di brani di Spinelli da parte dell’attore Manrico Gammarota e si concluderà con giochi di luce sulla Fontana a cura del Comune di Roma e dell’Acea, sul tema “Immagini, storia e simboli dell’Unione europea”. (ANSA)