Comunicare l’Europa

Un Convegno sul ruolo dei mass–media sul processo di unificazione europea
Il sondaggio nazionale sui giovani e l’Europa lanciato dall’Ause
(Associazione Universitaria di Studi Europei)
Viterbo, mercoledì 22 e giovedì 23 ottobre 2008

 

I mass–media e i giornalisti sono in grado di informare correttamente il pubblico sull’Unione Europea? Quanto dipende dalla televisione e dai giornali se i cittadini hanno ancora una scarsa conoscenza delle istituzioni e delle politiche europee? E cosa fanno in modo particolare per il pubblico più giovane?
Sono questi alcuni interrogativi su cui verterà il Convegno di Studi “Comunicare l’Europa” che si terrà a Viterbo, presso l’Università della Tuscia, nei giorni 22 e 23 ottobre 2008, promosso dal Comitato Nazionale Altiero Spinelli, dall’Università della Tuscia, dalla “Sapienza – Università di Roma”, in collaborazione con Sky Italia, Consiglio Italiano del Movimento Europeo, Europe Direct, Prefettura di Viterbo, Provincia di Viterbo.
Il programma prevede nella prima giornata, dopo gli interventi introduttivi di Marco Mancini, rettore dell’Università della Tuscia, Alessandro Giacchetti, Prefetto di Viterbo, Giulio Marini, sindaco di Viterbo e Alessandro Mazzoli, Presidente della Provincia, un ricordo di Altiero Spinelli, padre del movimento federalista europeo, rinchiuso negli anni Trenta dal regime fascista nel carcere di Viterbo, oggi sede del Rettorato dell’Università. Proprio negli anni della sua detenzione a Viterbo, Spinelli maturò il distacco dalle posizioni filo–sovietiche del comunismo italiano, come testimoniato da recenti carteggi rinvenuti negli archivi dell’Istituto Gramsci. Con l’occasione, l’università della Tuscia intitolerà un’aula ad Altiero Spinelli.
Seguirà un resoconto sullo stato odierno dell’informazione sull’UE, in Italia e in Europa, cui prenderanno parte, tra gli altri, Francesco Tufarelli, Direttore affari pubblici di Sky Italia, Enzo Marzo, direttore di Critica Liberale, e nel pomeriggio, sotto la presidenza di Piero Badaloni, direttore di Rai International, Manuel Palacio, Universidad Carlos III di Madrid, Jeroume Bourdon, Università di Tel Aviv, David Sassoli, volto noto del TG1. Concluderà la giornata una commemorazione di Paolo Giuntella, indimenticato giornalista del TG1, per cui ha seguito storici avvenimenti ed è stato apprezzato quirinalista, da poco scomparso.
La giornata di giovedì 23, presieduta da Giampiero Gramaglia, direttore dell’ANSA, è dedicata alla presentazione di un sondaggio nazionale sui giovani universitari e l’Europa, in vista delle elezioni europee del giugno 2009, condotto dall’Associazione Universitaria di Studi Europei (rappresentata dal segretario, Daniele Pasquinucci) e teso a far luce sul grado di conoscenza delle istituzioni e delle politiche europee degli studenti universitari italiani. Protagonisti del colloquio saranno Gerardo Mombelli, Presidente Associazione Italiana della Comunicazione Istituzionale, Antonio Giunta La Spada, Direttore Generale del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, l’on. Sandro Gozi, e Marco Bianchi, Europe Direct Lazio.
Curatori del Convegno i professori Francesca Anania e Leonardo Rapone dell’Università della Tuscia, il ricercatore Massimo Piermattei, e Francesco Gui, segretario del Comitato Nazionale Altiero Spinelli.