Altiero Spinelli - Il suo contributo all’integrazione europea

Lunedì 19 febbraio 2007
Teatro Comunale “Giuseppe Curci”
Corso Vittorio Emanuele, 71
Barletta - ore 9:00

Programma evento - Foto Convegno

Quello di Barletta si configura come il primo appuntamento del percorso sul territorio italiano, promosso dal Comitato nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Altiero Spinelli, che nell’arco di due anni ripercorrerà i luoghi e gli eventi dell’esperienza umana e politica del fondatore del Movimento federalista europeo.
Barletta, come scrive Spinelli all’inizio della sua autobiografia, è la città d’origine della famiglia paterna, famiglia che, secondo la cognata Ingrid Warburg, sarebbe, tra l’altro, di accertata discendenza nobiliare.
All’evento, previsto per il giorno 19 febbraio e suggellato dall’annullo di un francobollo emesso a livello locale, parteciperanno il Presidente della Commissione Cultura della Camera, on. Pietro Folena, il Presidente della Regione Puglia, on. Nichi Vendola, il presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Di Vella, e il Sindaco di Barletta, ing. Nicola Maffei.
Il programma della giornata prevede alle ore 9:00, presso il teatro comunale Giuseppe Curci, la proiezione, dedicata alle scuole, del nuovo film–documentario sulla vita di Altiero Spinelli “L’Europa non cade dal cielo”; alle ore 10:00 una cerimonia dedicata alle origini pugliesi di Spinelli e al contributo della Puglia all’unificazione europea. Interverranno, tra gli altri, l’on. Enzo Lavarra, parlamentare europeo, i professori dell’Università La Sapienza di Roma Ugo Villani, Francesco Gui e Flavio Rodeghiero, il magistrato del Tar dott. Dibello. Un attore pugliese di fama nazionale darà voce ad alcuni scritti spinelliani, stralci dell’autobiografia e del Manifesto di Ventotene.
Alle ore 15:30, infine, presso l’antica abitazione della famiglia Spinelli, il sindaco scoprirà una targa commemorativa, primo passo di un lavoro di ricerca affidato a storici e archivisti locali, i cui risultati saranno pubblicati in parte su carta, in parte sulla rivista storica on–line EuroStudium. I testi verranno presentati prevedibilmente a Barletta entro la fine del 2008.
Un ringraziamento particolare deve essere rivolto al Sindaco e alla città di Barletta, oltre al Presidente Folena e al Presidente Vendola, che hanno accolto con grande disponibilità la proposta del Comitato di iniziare dalla Puglia il percorso di rievocazione dell’esperienza umana e politica di Spinelli lungo il territorio italiano. Barletta, città efficiente e accogliente, è un luogo ideale per confermare il radicamento nella cultura meridionale della figura dell’autore del Manifesto di Ventotene.